Ravenna Culture

Salta ai contenuti
Ravenna Culture
 
Sei in: Home » AREA SOCIO CULTURALE » Blog Città meticcia

Blog Città meticcia

Uno spazio aperto per raccontare immigrazione e multiculturalità

Città Meticcia non sarà più un giornale tematico che esce quattro o cinque volte l’anno. Dopo tredici anni e 50 numeri, abbiamo pensato che fosse ora di trasformarci per l’ennesima volta per continuare a fare ciò che è sempre stata la nostra “mission”, raccontare l’immigrazione, la contaminazione con l’altro, il “meticciato” appunto da un’angolazione spesso ignorata, quella di chi qui arriva per ricostruirsi una vita.

Oggi, per una serie di ragioni geopolitiche, chi arriva è soprattutto un richiedente asilo. Su queste persone, sulla presunta minaccia che rappresenterebbero, sono state costruite intere campagne d’odio. Ma chi sono davvero queste persone che arrivano? Finché restano una massa indistinta è facile averne paura. Ma ognuna di loro porta con sé una storia, degli affetti, un percorso che vale la pena essere ascoltato. Sono persone che non hanno potuto scegliere dove nascere e crescere, ma che hanno scelto di andarsene, spesso da condizioni di pericolo, per tentare di rifarsi una vita. Alcune di queste sono arrivate nella nostra città, nel nostro territorio dove da tempo le Amministrazioni si sono attrezzate per l’accoglienza.

Ravenna è stata tra le prime città ad aderire al progetto Sprar e ora l’Amministrazione comunale ha preso in gestione diretto anche le strutture dette Cas, dove vengono accolti di fatto gran parte dei richiedenti asilo. Quello allora che abbiamo pensato potesse ancora valer la pena fare è entrare in quei luoghi per cercare storie da raccontare, per dare nomi e volti a una massa indistinta di persone, per offrire a tutti coloro che vorranno leggerci qualche elemento in più per giudicare e valutare un fenomeno fatto da migliaia di singoli individui.

Lo faremo in una pagina sul settimanale R&D, ogni primo giovedì del mese, che gestiremo in totale autonomia, lo faremo qui, in questo spazio che speriamo diventi il più possibile condiviso e che vuole essere aperto a tanti contributi. Lo possiamo fare grazie all’assessorato all’Immigrazione del Comune di Ravenna che ha sempre creduto nel progetto di comunicazione Città Meticcia e ora crede in questa nuova trasformazione e che per questo ringraziamo.

giornale1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

giornale2